La Scienza del diventare ricchi Wallace D.Wattles

La scienza

del diventare ricchi

di Wallace D. Wattles

 

COME DIVENTARE RICCHI

LE LEGGI DELL'ABBONDANZA

La scienza del diventare ricchi

 

 

Come attirare l'abbondanza C.Rainville

Come attirare

l'abbondanza

Libro + CD

di  Claudia Rainville

 

 

 

La Magia

e il Denaro

 

Le leggi dell'abbondanza in tempi di crisi

 

La Legge dell'Attrazione

 

 

Le Leggi dell'abbondanza S.Wilde

Le Leggi dell'Abbondanza
Guida pratica alla ricchezza
di Stuart Wilde

Compralo su

Il Giardino

dei Libri

 I segreti metafisici dell’Abbondanza
Sin dai tempi più antichi i filosofi e i grandi maestri spirituali ci hanno insegnato che il flusso del denaro è simile al trascorrere delle stagioni rispetto alla vita dell’uomo.
I soldi sono solo uno dei simboli dell’infinita divinità che ci ha donato la vita e le leggi del denaro e del flusso sono eterne e naturali.

In questa piccola, meravigliosa guida, Stuart Wilde presenta le leggi dell’abbondanza e del denaro mostrandoci in che modo poterli ottenere entrambi senza sforzo e con l’aiuto della fortuna.
Ci rivela i risvolti psicologici del ”gioco del denaro” e i più profondi segreti della metafisica della prosperità.

Comprendere il flusso del denaro nelle nostre vite è una delle maggiori lezioni spirituali del nostro vivere sulla terra come l’armonia, la salute fisica, l’amore e le relazioni interpersonali.
Stuart ci insegna che possiamo essere ricchi e spirituali allo stesso tempo e che possiamo insegnare agli altri a rafforzare se stessi di modo che possano ottenere l’abbondanza.
L’universo di cui siamo parte è contraddistinto da un’enorme ricchezza e l’abbondanza, ci rammenta l’autore, è un nostro diritto di nascita.


Per fare soldi basta averne un po' S.Wilde

Per far Soldi basta

averne un po'
di Stuart Wilde

Compralo su

Il Giardino

dei Libri


"Il denaro è una forma di pensiero. È un simbolo di energia e come tale non ha un valore reale e intrinseco. Non è né buono né cattivo, né positivo né negativo. È imparziale. Senza ombra di dubbio chi ha scritto che “il denaro è la causa di tutti i mali” non aveva un soldo! Non è possibile cavarsela sul piano fisico senza avere denaro. E anche se a volte l’amore per il denaro può rendere le persone cattive e strane, sta di fatto che senza denaro non si può essere liberi. La povertà è una restrizione e come tale è la più grande ingiustizia che si possa infliggere a se stessi."

Stuart Wilde

dal libro:

Per fare soldi basta

averne un po'

Compralo su

Il Giardino

dei Libri


 

Quattro ore alla settimana T.Ferriss

Quattro Ore

alla Settimana
Ricchi e felici lavorando 10 volte

di meno
di Timothy Ferriss

Compralo su

Il Giardino

dei Libri


Ribellati al vecchio schema «lavoro una vita e poi mi godo la pensione». Dipendenti o imprenditori, vale per tutti: stare chiusi in un ufficio 7/8 ore al giorno è una convenzione e, come tale, può essere abolita.
Qualunque sia il tuo sogno - sottrarti all'infernale tritatutto della carriera, fare il giro del mondo, avere un reddito mensile a sei zeri senza gli effetti collaterali del management, o semplicemente vivere di più lavorando molto, ma molto meno - questo è il tuo libro.
Segui il «guru della settimana di 4 ore»  e saprai come:
- convincere chi sta sopra di te ad apprezzare più l'efficacia che la presenza
- delegare tutte le decisioni irrilevanti (ma anche quelle rilevanti monetizzando l'eventuale danno)
- evitare situazioni sprecatempo (per es. riunioni che non producono decisioni entro mezz'ora)
- coltivare «l'ignoranza selettiva» (pochi giornali, tv, web; e-mail una volta alla settimana)
- usare la tecnologia per ridurre gli impegni, non per centuplicarli
- inserire il pilota automatico alle tue entrate
- gestire da lontano (anche da lontanissimo) i tuoi affari.


 

 

La Legge dell’Abbondanza

è Naturale e Divina

dal libro:  Le leggi dell'abbondanza

di Stuart Wilde

 

 

 

Definizione

 

Dagli albori del tempo, i filosofi, i mistici e i grandi leader religiosi hanno parlato della naturale abbondanza del nostro pianeta. La differenza tra la consapevolezza dell’abbondanza naturale e la certezza di possederne una considerevole porzione è una della principali lezioni spirituali che dobbiamo apprendere qui nella dimensione terrena. È l’arte del controllo dell’energia e della manifestazione di pensieri e idee.

Viviamo in un mondo tridimensionale che ci rimanda indietro energia, parole, sentimenti e pensieri che emaniamo. Non tutti siamo ferrati nella “tecnica della manifestazione delle cose” e ci vuole tempo per apprenderla. Ma, in sé, ciò rappresenta una grande benedizione. Immagina un mondo dove tutto quello che pensi, senti o dici ti appare improvvisamente davanti. Certo, potresti materializzare un milione di euro sul tavolo della cucina nel giro di trenta secondi, ma ogni volta avvertiresti una sorta di inquietudine o una certa paura oppure potresti ritrovarti con un mostro che se ne sta sopra il frigorifero in attesa di mangiare il tuo pranzo!

Giungiamo in questo lento mondo tridimensionale con la benedizione di una speciale protezione. I pensieri e i sentimenti non si materializzano istantaneamente davanti agli occhi come accade in altre dimensioni spirituali che mi è capitato di sperimentare nello stato di uscita fuori dal corpo. Il fatto di non poter materializzare il denaro può sembrare un impedimento, ma è parte integrante di una speciale protezione che ti consente di apprendere l’arte della manifestazione senza nuocere a te stesso.

Non è difficile vedere l’abbondanza del nostro pianeta. Non devi far altro che osservare gli alberi da frutto in autunno, la rigogliosità della vita. Sappiamo che il denaro non è raro e che l’abbondanza è naturale. Buckminster Fuller ha calcolato che se tutta la ricchezza del mondo fosse equamente suddivisa tra i suoi cittadini, ognuno di essi sarebbe un milionario. È dunque naturale che tutti noi partecipiamo di questa abbondanza, il nostro stato naturale è uno stato di “ricchezza”. Ciò che ci giunge cade sotto il dominio della penuria, della disperazione e della confusione; e dell’incapacità di padroneggiare il mercato della vita.

Molto spesso siamo noi stessi ad intralciarci, ponendo sul percorso del nostro pensiero ostacoli, idee dannose e strani risentimenti che dobbiamo scavalcare per raggiungere la pentola dell’oro. Sono sicuro che entro la conclusione di questo libro questo problema sarà risolto, e che ricorderai quello che già sai, ossia che la vita è energia, che il denaro è energia e che esiste abbondanza di entrambi.

Comincia col rammentare a te stesso che ci sono montagne e montagne di soldi intorno a te. Forse ti sembrerà un po’ stupido, ma dovresti iniziare ogni tua giornata dicendo a te stesso che non esiste carenza di denaro. Infatti, esistono incalcolabili miliardi di miliardi di dollari, yen, euro, e così via che sfrecciano, più di quanti potresti mai spenderne. È di vitale importanza capire e ricordare che ci sono milioni di milionari: magnifiche persone ricche alle quali puoi vendere idee, prodotti ed energia, diventando a tua volta milionario.

Il sistema ci ha programmati per credere che la penuria, la scarsità e l’incertezza siano normali. Non è così. Questa idea è un imbroglio psicologico, ideato per controllare la gente e per tenerla in riga con la paura. Non accettarlo. La maggior parte delle persone, sulla base di una impostazione mentale ristretta, non si rende affatto conto di quanto denaro sarebbe effettivamente disponibile per qualcuno che volesse “accrescere e accumulare”.

Pensa agli antichi libri sacri. Ti renderai conto che sono pieni di messaggi di speranza, di aspettative positive e di affermazioni sull’abbondanza. Nella Bibbia, per esempio, le parole di Gesù sono prolifiche. Egli viveva in tempi di abbondanza. Non esiste un solo punto nella Bibbia in cui si dica che Gesù vivesse una vita di stenti, anche se Giuseppe e Maria erano presumibilmente poveri all’epoca della sua nascita.

Tuttavia, poiché ci viene instillata la paura del potere, è naturale supporre che il denaro sia qualcosa di malvagio, che le persone ricche siano disoneste e corrotte, e che vivano alle spese di chi è meno abbiente. Laddove le forze economiche del nostro pianeta sono certamente radunate in favore delle grandi istituzioni e dei governi, nulla impedisce ad ognuno di noi di accumulare la porzione giusta che ci spetta.

È difficile sintonizzarsi con il denaro se si pensa che è qualcosa di malvagio e di sporco. Ma non appena giungi a comprendere che il denaro è neutrale, che l’abbondanza è naturale e spirituale, ti rendi facilmente conto che possedere denaro non danneggia necessariamente qualcun altro. Molti grandi maestri hanno dato credito all’idea che l’abbondanza è spirituale e che sono i sentimenti e il potere dei pensieri a creare abbondanza dentro ciascuno di noi.

Infatti, se sei ricco, molto spesso disporrai del tuo denaro sul piano commerciale e lo devolverai ad istituzioni filantropiche, sostenendo chi vive intorno a te e aumentando la velocità complessiva e il flusso della ricchezza.

Come ho detto altrove nei miei scritti, ogni giorno ci sono miliardi e miliardi di dollari che sfrecciano elettronicamente. Questi segnali elettronici passano letteralmente attraverso il tuo corpo proprio ora, esattamente come tutti i segnali tivù e radio nella tua zona. Soffermati a pensare ai milioni che scorrono nelle tue mani in questo momento e immagina di fare un lieve movimento improvviso del polso per fermare una parte di tutta la grana che sta passando in modo che si piazzi nel palmo della tua mano. Il movimento della mente è più veloce del movimento improvviso del polso.

Il denaro è positivo. L’avarizia non lo è. Tuttavia non vi è ragione alcuna per pensare che tu non possa essere molto ricco, ricco sfondato, e al contempo essere una persona estremamente spirituale e meravigliosamente generosa, sintonizzata con la Forza Divina, con un cuore immenso e compassione per tutti quelli che incontri.

 

Metafisica

 

Uno dei concetti interiori che è indispensabile afferrare prima di procedere oltre è che l’intera realtà esiste in uno stato di dualità onda-particella. Ne discuterò in maniera approfondita nella Legge n. 5, ma nel frattempo vorrei introdurla in questa sede, in quanto rappresenta un fattore chiave per comprendere perché alcune persone sono ricche e altre non lo sono.

La dualità onda-particella a livello quantico indica che la nostra presunta realtà solida non è affatto solida. Tutto esiste sotto forma di oscillazione o in uno stato di onda indistinta, non bene definita. Tale condizione di onda indistinta resta immutata fintanto che una particella non viene osservata, dopodiché passa dallo stato di onda indistinta allo stato solido nel quale esiste in un luogo definito.

La metafisica del denaro e le nostre idee sul denaro e sull’abbondanza seguono in buona parte il medesimo percorso delle leggi della fisica quantistica. Affinché il denaro entri a far parte della nostra vita, deve passare dallo stato di onda indistinta delle idee – sognare, desiderare, anelare, vaghi forse – ad uno stato solido: una banconota da un dollaro, un credito nel tuo conto in banca, una moneta nella tua tasca.

Se, nel profondo del tuo essere, riesci a convincerti che non esiste alcuna penuria, alcuna disonestà e che far soldi non è difficile, d’un tratto ti apri ad una più grande ricchezza. Questo accade perché distruggi il tuo spirito di rinuncia, le riluttanze e i risentimenti, e compi un balzo dallo stato incerto di onda indistinta che chiede: “Da dove prenderò i soldi dell’affitto?” allo stato di particella solida. Improvvisamente sai da dove li prenderai perché ti ritrovi un assegno in mano.

Distruggendo la disfunzione dell’onda indistinta del denaro, ti apri agli illimitati punti di vista dell’abbondanza.

Questo semplice scatto della mente ti spalanca una porta sul piano metafisico. Ricorda, tutti i punti di vista dell’abbondanza – punti nella nostra realtà tridimensionale dove il denaro si materializza, dove la transazione ha luogo – rappresentano stati di particella solida, non di onda indistinta.

Pertanto, affinché il processo di manifestazione abbia luogo, occorre accantonare tutti i pensieri indistinti di scarsità e penuria. Dobbiamo diventare centrati e sintonizzarci con i simboli solidi dell’abbondanza. Dobbiamo sapere di poterlo fare.

Quando pensi al tuo flusso di denaro, di’ a te stesso: “C’è un sistema e io lo troverò”. Questa affermazione funziona bene per quasi tutti i piccoli problemi della vita.

 

Azione

 

Nei prossimi giorni prenditi un po’ di tempo e concentrati sulle cose che consideri manifestazione dell’abbondanza. Recati in luoghi frequentati dalla gente ricca, osserva i simboli della loro ricchezza e afferma che l’abbondanza di questa dimensione terrena è sacra e positiva. Sì, il denaro può essere usato per scopi negativi, ma in sé non ha energia.

Affinché il tuo pensiero sia positivo, devi accettare il fatto che l’abbondanza è naturale. Non puoi considerare l’abbondanza con rabbia o invidia, e non puoi diventare “abbondante”, se ti autoescludi. Quando vedi una persona in una limousine che indossa abiti eleganti e pensi, consciamente o inconsciamente: “Che schifo. Quello stile non fa per me; la povertà è sacra e buona”, stai negando il tuo potenziale. Per la maggior parte delle persone non è facile osservare le manifestazioni estreme della ricchezza e accettarle. L’ego è troppo tormentato dalla gelosia o dall’inadeguatezza e dal giudizio. Guardiamo un palazzo e pensiamo: “Questo non è il mio genere di casa”. Guardiamo qualcosa di costoso e pensiamo: “È troppo per me”. Essere ricchi è semplice, ma devi innanzitutto accogliere il sentimento dentro di te. Non è di vitale importanza che tu riesca a visualizzare te stesso all’istante nella suite presidenziale di un hotel a cinque stelle, purché non te ne neghi la possibilità.

In altre parole, dovresti dire: “Non devo necessariamente alloggiare nel Grand Hotel, ma è certamente qualcosa che potrei fare con relativa facilità; però sono lieto che esista. Inoltre sono contento per chi, proprio ora, sta prenotando la suite presidenziale”. In questo modo, dall’affermazione negativa che il denaro è negativo e che la povertà è sacra passi all’idea che il denaro è neutrale, che l’abbondanza è naturale e che ci deriva da Dio.

Riconoscere l’abbondanza sotto forma di una affermazione quotidiana è parte integrante di un piano d’azione disciplinato. Fatti un dovere di notare il prugno ricolmo di frutti, contempla i campi di grano, medita sulle interminabili cassette di verdure in vendita al supermarket e accogli il calore del sole quando sorge ogni mattina.

Lascia inoltre che il tuo io infantile e innocente ammiri con un senso di timore reverenziale la distesa sconfinata di stelle nel cielo notturno.

Tutte queste sono indicazioni guida dell’Universo-nella-sua-Totalità, che ti rammentano il dono della vita e che il tuo viaggio si svolge su un pianeta benedetto e zeppo di tutto ciò di cui hai bisogno.

Ogni giorno ripeti a te stesso più volte: “C’è una sterminata abbondanza di denaro nel mondo e grandi porzioni stanno per saltarmi in grembo senza sforzo”.

Ripetilo ad alta voce perché quando vocalizzi qualcosa, la invochi e la rendi reale.

Non c’è nulla di sbagliato in un po’ di finzione finché questa non diventa realtà. È soltanto un’affermazione e, in ogni caso, alla fine riesci a renderla reale. Sì, è proprio così!

Il denaro è solo un simbolo che usiamo per facilitare il raggruppamento di ricordi ed esperienze, che aiuta ad interagire con gli altri e consente di pervenire ai concetti dell’onore e dell’integrità, dell’onestà e della compassione. È un modo per approvare e amare te stesso perché è così che diventi ok. Utilizzare il denaro per nutrire te stesso è una manifestazione di accettazione e approvazione del tuo sé.

Credi davvero di poter amare il mondo se non ami te stesso?

Il denaro è con te nel tuo viaggio spirituale; è parte integrante del seminario di autorealizzazione al quale ti sei iscritto in questa vita. Eppure molti si sentono vittime di questa idea perché cadono nella trappola egotica del pensiero che il valore del loro sé sia legato al fascino, alla ricchezza e al conto in banca. Sei eterno e pieno di valore. E il seminario sul denaro al quale ti sei iscritto non è altro che questo. Un seminario. Esso propone molte lezioni utili, meditale. Dal denaro apprendiamo l’onestà, la correttezza e la generosità.

Impariamo inoltre un uso adeguato del potere; e a volte facciamo pasticci, maneggiando i nostri soldi in maniera ambigua, manipolando e terrorizzando le persone o usando la nostra ricchezza per ottenere qualche vantaggio disonesto sugli altri. Talvolta il denaro ci mostra quanto siamo illegali; o peggio ancora ci mostra quanto siamo cattivi e meschini.

Il denaro è uno specchio speciale; ci narra storie su noi stessi se solo scegliamo di guardarci dentro. E da questo meraviglioso simbolo, il “denaro”, apprendiamo una lezione di fiducia, fede e speranza. Giungiamo a credere in noi stessi. Siamo costretti ad essere creativi, a guardare il mondo negli occhi e ad offrire la nostra energia, la nostra mercanzia. E dobbiamo farlo in maniera onesta e corretta, mostrando a tutti la nostra gentilezza.

Il denaro ci forza a credere nelle forze invisibili e ci aiuta ad essere riconoscenti e a ricordare Dio. A volte il denaro ci mostra la via, quando gli altri si rivelano misteriosi e meschini e abietti. Ci mostra molte cose, il denaro lo fa. È un amico, a volte severo e rude, ma ciò nondimeno un amico vero. Dobbiamo credere nel denaro proprio come dobbiamo credere negli amici, qualunque siano i loro punti deboli e le loro colpe. Sì, il denaro ci conduce in parte verso l’amore incondizionato. Lo fa, per quanto strana questa idea ci possa apparire. Aspettati dunque il meglio da questo tuo seminario e che il tuo amico si faccia vedere immediatamente.

Ora procedi in questo modo: procurati una candela votiva (una di quelle dotate di un contenitore protettivo, della durata di una settimana) e sistemala nell’angolo sudovest della tua casa. Insieme alla candela puoi mettere un qualsiasi altro oggetto sacro o di potere. Poi, scrivi una lettera all’Universo-nella-sua-Totalità chiedendogli di farti avere un risarcimento in denaro contante. Mi spiego meglio: in questa vita hai lavorato, hai aiutato le persone, le hai amate e te ne sei preso cura. Hai prodotto energia positiva, e per buona parte di essa non hai ricevuto alcuna ricompensa, benché certo non ti aspettassi di essere ricompensato per la tua gentilezza. Tuttavia hai diritto ad un risarcimento in denaro contante per tutto l’amore e l’energia che hai emanato, ma solo se lo chiedi. Chiedi dunque.

Di’ all’Universo: “Ehi, ho fatto questo e quest’altro, ho lavorato diligentemente su me stesso e ho aiutato gli altri. E poiché il denaro è solo energia e io ho emanato montagne e montagne di energia, desidero una ricompensa per l’energia emessa – un risarcimento – e lo voglio sotto forma di denaro contante e subito. O comunque non appena possibile”.

Aggiungi una frase che dimostri l’amore e la fiducia in te stesso, l’amore e la fiducia che riponi negli altri, che sai quanto il mondo è ricco e che ti senti degno e autorizzato a ricevere il tuo risarcimento in contanti.

Accendi la candela e, vicina ad essa, poni la lettera. Poi, ogni giorno visita il tuo posticino sacro e medita sull’imminente arrivo del tuo risarcimento. Fallo finché il risarcimento non fa la sua comparsa, riaffermando il contenuto della lettera e sostituendo la candela ogni settimana fintanto che si rende necessario. Puoi tranquillamente lasciare la candela accesa e incustodita per tutto il tempo, assicurati solo che sia sistemata in un luogo sicuro.

Aspettati una sorpresa. Sarai stupito. Quando feci l’esercizio, attesi per qualche settimana e poi trentamila dollari mi piombarono inaspettatamente in grembo. Magnifico risarcimento, ecco quel che penso.  

 

Tratto dal libro:

Le Leggi dell'abbondanza

di Stuart Wilde

Compralo su Il Giardino dei Libri

 

 

 

 

il denaro e la legge di attrazione Hicks

Il denaro

e la legge dell'attrazione

Videocorso - DVD

 

 

 

La Scienza del diventare ricchi Wallace D.Wattles

La Scienza del

Diventare Ricchi
Il libro che ha ispirato

"The Secret". Nuova edizione
di Wallace D. Wattles

Compralo su

Il Giardino

dei Libri

Finalmente un metodo scientifico infallibile per ottenere la ricchezza che si desidera. Un manuale pratico destinato a tutte le persone che hanno la necessità impellente di avere denaro. Tante indispensabili istruzioni espresse con chiarezza e semplicità sul giusto modo di agire e di fare affari nella vita quotidiana.

Una lettura destinata a chi vuole far fruttare i propri talenti, unendo la forza del pensiero creativo all’efficacia delle azioni quotidiane. Un manuale pratico e non filosofico, così come lo stesso Wattles lo definì, un documento moderno e attuale, sebbene le sue radici affondino nelle teorie di pensatori come Cartesio, Spinosa, Schopenauer e Hegel.

La scienza formulata da Wallace Wattles ci permetterà di realizzare il vero obiettivo della nostra vita e di evolverci verso la migliore condizione possibile. Ma senza gli adeguati mezzi non arriveremo mai a soddisfare pienamente e simultaneamente il corpo, la mente e l’anima; ecco perché la base di qualsiasi progresso dell’uomo è e deve essere la scienza del diventare ricchi.


La Magia e il Denaro

 

Le leggi dell'abbondanza in tempi di crisi

 

La Legge dell'Attrazione

Come fare Miracoli

 

Home Page

Tarocchi on line

 

I Segreti della Mente Milionaria T.H.Eker

I Segreti della Mente Milionaria
Il Gioco Interiore della Ricchezza
di T. Harv Eker

Compralo su

Il Giardino

dei Libri

 

 In questo libro, che ha la forza di cambiarti la vita, scoprirai come identificare e rivedere il tuo modello di denaro per aumentare drasticamente il tuo reddito e accumulare ricchezza.

Attraverso queste regole consolidate, T. Harv Eker è diventato milionario da zero in soli due anni e mezzo. Leggilo e diventa ricco anche tu!

"I Segreti della Mente Milionario svela il vero motivo per cui alcune persone sono destinate alla ricchezza mentre altre sono destinate a una vita difficile. Se vuoi conoscere il perché del successo, leggi questo libro". Robert G. Allen, coautore de L'One Minute Millionaire

"Questo è il libro più potente, convincente e pratico che sia mai stato scritto su come diventare ricchi. È pieno di idee, intuizioni e strategie che cambieranno per sempre il vostro modo di pensare". Brian Tracy, autore de La psicologia della vendita

"Leggi questo libro e vedrai trasformare le tue relazioni personali". John Gray, autore de Gli uomini vengono da Marte,le donne da Venere


I Segreti della Mente Milionaria
di T. Harv Eker

Compralo su

Il Giardino

dei Libri


 

 

 

La Magia e il Denaro - Le leggi dell'abbondanza in tempi di crisi

La Legge dell'Attrazione

 

Home Page Tarocchi on line

 

 

 

 

www.tarocchionline.net

copyright©2000

Tutti i diritti sono riservati